Per Pisa, insieme

Caso Francobollo Italo Foschi, Un’offesa alla memoria di Giacomo Matteotti a 100 anni dall’omicidio fascista

Poste Italiane e Ministero per l’innovazione e il made in Italy hanno emesso un francobollo dedicato a Italo Foschi squadrista fascista che tra l’altro si era congratulato con gli assassini di Giacomo Matteotti

L’uscita di questo francobollo è un’offesa alla memoria del deputato socialista e di tutti gli antifascisti che hanno difeso con la loro vita gli ideali di libertà e democrazia.

Pubblichiamo qui di seguito un comunicato condiviso con la sezione ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d’Italia) di Ferrara su questa vicenda:

“Poste Italiane ha emesso un francobollo dedicato a Italo Foschi, militante fascista, organizzatore dello squadrismo a Roma, fedele a Mussolini fino alla Repubblica di Salò, quando l’Italia subiva gli eccidi delle brigate nere e delle SS nazisti, noto anche per essersi congratulato con Amerigo Dumini, scrivendogli che era un eroe per l’assassinio di Giacomo Matteotti, uomo libero coraggioso ucciso da squadristi fascisti per le sue idee.

Mentre pertanto in questi giorni ricordiamo l’assassinio di Giacomo Matteotti ad opera delle squadre fasciste, Il governo del nostro Paese omaggia negli stessi giorni, con un francobollo, chi ha condiviso quel brutale assassinio.

Condanniamo questo grave vergognosa provocazione. Questo francobollo è un’offesa alla memoria di Matteotti, e di tutti gli antifascisti che hanno dato la vita per la libertà e la democrazia per il nostro Paese, chiediamo pertanto che venga bloccata subito la distribuzione.”

Per il Pd il solo ritiro non basta.

In un’interrogazione al ministro delle Imprese e del Made in Italy, sottoscritta da tutto il Partito democratico, la deputata Laura Boldrini ha chiesto al ministro Urso non solo “se intende procedere con immediata sollecitudine alla revoca dell’emissione del francobollo che omaggia il gerarca fascista Italo Foschi, colpevole di numerosi crimini di guerra e perfino di collaborazione nella persecuzione degli ebrei”, ma anche “se non ritenga necessario avviare tutte le procedure di verifica dell’iter relativo all’istruttoria dell’emissione filatelica del fascista Foschi alla luce del denunciato mancato coinvolgimento della Consulta, così come pubblicamente riferito da un suo componente. Inoltre chiediamo al ministro Urso se intenda revocare il suo rifiuto espresso verso la proposta di un francobollo celebrativo della Liberazione di Roma dall’occupazione nazifascista”.

Condividi:
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.